CHIUSO NEL MESE DI AGOSTO

Il museo riapre
MARTEDÌ 2 SETTEMBRE

 

MOSTRA

da venerdì 5 al 21 settembre

LE VIGNETTE DEL CILE

da Allende a Pinochet

a cura di Eduardo Carrasco

Il Cile a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta ha dato un interessante esempio di utilizzo del fumetto (attraverso la celebre rivista La Firme) e ha sviluppato la satira politica (con l'irriverente personaggio El Enano Maldito, di José Mateluna, durante la presidenza Allende e con le caricature di Guillermo Bastias, detto Guillo, durante la dittatura militare).

Il percorso è affiancato da opere su tela del muralista cileno Eduardo "Mono" Carrasco, giunto in Italia nel 1974 per sfuggire alla dittatura di Pinochet. Lo stesso Carrasco realizzerà un murale per WOW Spazio Fumetto nel fine settimana del 20-21 settembre.

L'intera iniziativa è realizzata in collaborazione con il Consiglio di Zona 4 di Milano.

INGRESSO LIBERO

vedi la PAGINA DELLA MOSTRA

 

 

VISITA il sito della FFF

Fondazione Franco Fossati

centro studi e documentazione internazionale sul fumetto, la comunicazione e l'immagine

Sostieni il MUSEO DEL FUMETTO. Nella dichiarazione dei redditi devolvi  il 5 PER MILLE  alla Fondazione indicando il codice fiscale 97460830157


MOSTRA

dal 7 giugno al 14 settembre
(chiusura in agosto)


IL PUNTO C
Giovanna Casotto & i suoi amici

Sono gli ultimi giorni utili per visitare la grande mostra dedicata all'arte di Giovanna Casotto, autrice tra le più importanti esponenti del fumetto erotico italiano.
Per la prima volta un'esposizione di queste dimensioni, con centinaia di tavole originali, le celebri pin-up, riviste e libri italiani e stranieri, tele, fotografie, oggetti firmati per grandi marchi, fino alla serie della Cocca.
Curatela di WOW Spazio Fumetto in collaborazione con Raffaella Aragosa e Luca Raffaelli.

PER SAPERNE DI PIÙ:
vedi la PAGINA DELLA MOSTRA
vedi la pagina Facebook.

vedi il museo in 3D con ARTESCAN Italia
Vedi il museo in 3D con ARTESCAN Italia!
 

MOSTRA

da venerdì 5 settembre
a domenica 12 ottobre


OFF-SIDE

storia di un giornale fuorigioco

A quarantacinque anni dalla sua prima apparizione nelle edicole, ricordiamo la rivista Off-Side, perla nascosta del fumetto italiano, datata 1969.
Sulle sue pagine, oltre a importanti strisce statunitensi come Hi & Lois e Narice Rossa, hanno trovato spazio anche grandi autori italiani come Guido Crepax e Bonvi.
Attraverso tutti i numeri della serie originale ripercorriamo le storie, le rubriche e le trovate che hanno fatto di Off-Side un importante tassello nella storia del fumetto italiano, ambito e ricercato dai collezionisti.

INGRESSO LIBERO

vedi la PAGINA DELLA MOSTRA

 

 

45 eroi al Museo!

E' stato completato il murale in Viale Campania, realizzato da Federico Pirovano in risposta all'azione vandalica che aveva deturpato l'edificio del museo con pasticci e graffiti.
Sono oltre 45 i personaggi effigiati, a rappresentare eroi popolari del fumetto mondiale di tutte le epoche.

Sosteniamo il museo: questa iniziativa è costata 5.000 euro! Ringraziamo quanti hanno collaborato e ci hanno già aiutato.


BOOKSHOP

MOSTRE

EVENTI

CORSI E LABORATORI

BIBLIOTECA

LA TERRAZZA DEI SOGNI


con le opere di Naïs, Pao e Willow!

CAFFETTERIA


BOOM è aperto TUTTI I GIORNI dalle 10 del mattino alle 2 di notte
(ingresso indipendente, dal giardino, oltre che dal museo nei suoi orari di apertura)

WOW Spazio Fumetto

museo del fumetto, dell'illustrazione
e dell'immagine animata

MILANO, viale Campania 12
tel. 02 49524744 – 02 49524745
info@museowow.it

ORARI

Martedì – Venerdì: ore 15.00 - 19.00
Sabato e Domenica: ore 15.00 - 20.00
chiuso in AGOSTO

DOVE siamo – COME si arriva

Tram: 27. Autobus: 73. Filobus: 90, 91, 93.
Passante ferroviario: fermata Porta Vittoria.

Visualizza la MAPPA in Google Maps

WOW-CARD

La TESSERA DEL MUSEO, AUTOGRAFATA da autori del fumetto, in tiratura limitata.
Validità 12 mesi.
Scopri QUI tutti i vantaggi.


ISCRIVITI ALLA

iscriviti

per ricevere la newsletter

e leggi LA NEWSLETTER PIÙ RECENTE


CI TROVI ANCHE in Facebook e su YouTube


UFFICIO STAMPA (solo per i giornalisti): Enrico Ercole, cell. 349 5422273, enricoercole2@gmail.com