Donne Resistenti

Prorogata fino al 3 maggio 2015

In mostra dall’8 marzo al 26 aprile 2015: la partecipazione delle donne al movimento di Liberazione.
Ingresso libero

La Fondazione Franco Fossati considera da sempre l’8 marzo una data significativa e importante da celebrare, per ricordare i traguardi che le donne hanno fin qui conquistato e quelli per cui dovranno ancora lottare. Quest’anno, desiderando celebrare anche il 70° anniversario della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo, WOW Spazio Fumetto, in collaborazione con il Consiglio di Zona 4 di Milano, propone la mostra-evento speciale “Donne Resistenti”, a ingresso libero: un omaggio a tutte le donne che, con coraggio e determinazione, percorrendo strade diverse, hanno partecipato alla lotta contro i fascisti e i nazisti per riconquistare la Libertà.

Sono esposte le pagine del graphic novel “Bruna e Adele 70 anni dopo”, realizzato dal fumettista Reno Ammendolea con la collaborazione di Marsia Modola per la sceneggiatura, che ripercorre la storia dei GDD – Gruppi di difesa della donna – da cui è nata l’UDI (Unione donne italiane) attraverso gli occhi di una diciassettenne che, incuriosita dai racconti della nonna sulla guerra, scopre assieme alla sua amica la storia della Resistenza femminile. Le ragazze intraprendono un percorso di consapevolezza, restando colpite dalla diversità di vita di quelle donne, molte giovani, adolescenti proprio come loro, che hanno avuto anche il coraggio di sacrificare la vita per contribuire alla liberazione dell’Italia dal nazifascismo.

Le immagini (già esposte da ottobre a novembre 2014 al Museo Emilio Greco di Catania) dall’8 marzo al 25 aprile sono contemporaneamente in mostra presso WOW Spazio Fumetto e presso il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria (organizzazione dell’UDI di Reggio Calabria): due mostre gemelle uniranno il Sud e il Nord dell’Italia per testimoniare un sentire comune, proprio come è stato durante la lotta partigiana!

Il percorso della mostra milanese sarà arricchito da opere realizzate appositamente per l’evento dalle disegnatrici Giuliana Maldini, Elena Terrin, Mariagrazia Quaranta e Marilena Nardi.
Le loro opere sono ritratti in omaggio a notissime figure femminili della Resistenza, come Onorina Brambilla Pesce o Tina Anselmi, ma anche a donne meno conosciute eppure altrettanto fondamentali per la lotta partigiana nel loro territorio, come l’abruzzese Iride Imperoli.
Queste opere, riprodotte, fanno parte anche della mostra di Reggio Calabria.

 Scarica il comunicato stampa della mostra

 

Iscriviti alla newsletter!

Condividi

4tpvms - woo9ju - 30oc9j - 4ae38g - 4ux3kb - 7gjx3o - t2ayvp - iqt1r6