<p>Il <strong>Medioevo</strong> &egrave; un&rsquo;et&agrave; storica affascinante e misteriosa: in un periodo di 1000 anni, dalla caduta dell&rsquo;Impero Romano d&rsquo;Occidente nel 476 d.C. alla scoperta dell&rsquo;America nel 1492, &egrave; successo davvero di tutto, e che ha ispirato fumettisti, artisti, ma anche registi e scrittori, imponendosi come un tassello fondamentale del nostro immaginario e della nostra storia.</p><p>Fumetto, illustrazione e cinema d&rsquo;animazione hanno avuto un ruolo fondamentale in tutto questo parlando ai giovani lettori, talvolta ingannandoli, talvolta istruendoli, ma sempre con immagini magnifiche di castelli, dame, armi, qualche mago e strega di troppo, e cavalieri a catturare l&rsquo;attenzione.<br />&nbsp;&nbsp; &nbsp;<br /><strong>La mostra &ldquo;Medioevo -&nbsp;Storia, storie e mito a fumetti&rdquo; racconta attraverso tavole originali a fumetti, riproduzioni di armi e armature, manifesti&nbsp;e tanto altro un periodo storico fondamentale, sia attraverso i punti fondamentali</strong> che permettono di comprendere meglio un millennio di Storia, <strong>sia attraverso i miti e le leggende</strong> ancora amatissime ai giorni nostri, dal Sacro Graal a Re Art&ugrave; fino a Robin Hood passando, ovviamente, per il falso mito della Terra piatta.<br />&nbsp;</p><p>Grazie alla collaborazione di importanti collezionisti e autori e&nbsp;al materiale proveniente dal fondo della Fondazione Franco Fossati, sar&agrave; possibile ammirare una selezione di tavole originali di grandi autori del fumetto italiano: da <strong>Sergio Toppi a Dino Battaglia</strong>, il Medioevo ha saputo ispirare anche tantissimi autori umoristici, tra cui&nbsp;<strong>Luciano Bottaro,</strong>&nbsp;<strong>Magnus e&nbsp;Giovanni Romanini</strong>,&nbsp;<strong>Johnny Hart e Brant Parker</strong>.</p><p>Tante&nbsp;le tematiche toccate:&nbsp;dai miti del Sacro Graal e di Re Art&ugrave;&nbsp;alle Crociate, dal&nbsp;viaggio di Marco Polo a personaggi amati come&nbsp;Robin Hood. Oltre a tavole a fumetti, in mostra anche manifesti e locandine dei film che pi&ugrave; hanno raccontato il Medioevo, come &ldquo;Excalibur&rdquo;, &ldquo;Il nome della rosa&rdquo;, &ldquo;Ivanhoe&rdquo; e &ldquo;Il principe coraggioso&rdquo;. Proprio quest&rsquo;ultimo &egrave; l&rsquo;adattamento cinematografico del fumetto statunitense forse pi&ugrave; famoso ambientato nel Medioevo, il <strong>Principe Valiant</strong>, in mostra con una preziosa vignetta originale.</p><p>Saranno inoltre esposte&nbsp;riproduzioni di armi e armature medievali prestate da La Compagnia dei Viaggiatori in Arme,&nbsp;castelli realizzati in LEGO (grazie alla collaborazione di BrianzaLug e ItLUG)&nbsp;e un drago realizzato&nbsp;dall&rsquo;Associazione La Fortezza.</p><p>&nbsp;</p><p>Maggiori informazioni nel <strong>comunicato stampa</strong> della mostra.</p>

Medioevo. Storia, storie e mito a fumetti

Storia, storie e mito a fumetti

Dal 14 aprile al 18 settembre 2022

Il Medioevo è un’età storica affascinante e misteriosa: in un periodo di 1000 anni, dalla caduta dell’Impero Romano d’Occidente nel 476 d.C. alla scoperta dell’America nel 1492, è successo davvero di tutto, e che ha ispirato fumettisti, artisti, ma anche registi e scrittori, imponendosi come un tassello fondamentale del nostro immaginario e della nostra storia.

Fumetto, illustrazione e cinema d’animazione hanno avuto un ruolo fondamentale in tutto questo parlando ai giovani lettori, talvolta ingannandoli, talvolta istruendoli, ma sempre con immagini magnifiche di castelli, dame, armi, qualche mago e strega di troppo, e cavalieri a catturare l’attenzione.
    
La mostra “Medioevo - Storia, storie e mito a fumetti” racconta attraverso tavole originali a fumetti, riproduzioni di armi e armature, manifesti e tanto altro un periodo storico fondamentale, sia attraverso i punti fondamentali che permettono di comprendere meglio un millennio di Storia, sia attraverso i miti e le leggende ancora amatissime ai giorni nostri, dal Sacro Graal a Re Artù fino a Robin Hood passando, ovviamente, per il falso mito della Terra piatta.
 

Grazie alla collaborazione di importanti collezionisti e autori e al materiale proveniente dal fondo della Fondazione Franco Fossati, sarà possibile ammirare una selezione di tavole originali di grandi autori del fumetto italiano: da Sergio Toppi a Dino Battaglia, il Medioevo ha saputo ispirare anche tantissimi autori umoristici, tra cui Luciano Bottaro, Magnus e Giovanni RomaniniJohnny Hart e Brant Parker.

Tante le tematiche toccate: dai miti del Sacro Graal e di Re Artù alle Crociate, dal viaggio di Marco Polo a personaggi amati come Robin Hood. Oltre a tavole a fumetti, in mostra anche manifesti e locandine dei film che più hanno raccontato il Medioevo, come “Excalibur”, “Il nome della rosa”, “Ivanhoe” e “Il principe coraggioso”. Proprio quest’ultimo è l’adattamento cinematografico del fumetto statunitense forse più famoso ambientato nel Medioevo, il Principe Valiant, in mostra con una preziosa vignetta originale.

Saranno inoltre esposte riproduzioni di armi e armature medievali prestate da La Compagnia dei Viaggiatori in Arme, castelli realizzati in LEGO (grazie alla collaborazione di BrianzaLug e ItLUG) e un drago realizzato dall’Associazione La Fortezza.

 

Maggiori informazioni nel comunicato stampa della mostra.

Il Medioevo è un’età storica affascinante e misteriosa: in un periodo di 1000 anni, dalla caduta dell’Impero Romano d’Occidente nel 476 d.C. alla scoperta dell’America nel 1492, è successo davvero di tutto, e che ha ispirato fumettisti, artisti, ma anche registi e scrittori, imponendosi come un tassello fondamentale del nostro immaginario e della nostra storia.

Fumetto, illustrazione e cinema d’animazione hanno avuto un ruolo fondamentale in tutto questo parlando ai giovani lettori, talvolta ingannandoli, talvolta istruendoli, ma sempre con immagini magnifiche di castelli, dame, armi, qualche mago e strega di troppo, e cavalieri a catturare l’attenzione.
    
La mostra “Medioevo - Storia, storie e mito a fumetti” racconta attraverso tavole originali a fumetti, riproduzioni di armi e armature, manifesti e tanto altro un periodo storico fondamentale, sia attraverso i punti fondamentali che permettono di comprendere meglio un millennio di Storia, sia attraverso i miti e le leggende ancora amatissime ai giorni nostri, dal Sacro Graal a Re Artù fino a Robin Hood passando, ovviamente, per il falso mito della Terra piatta.
 

Grazie alla collaborazione di importanti collezionisti e autori e al materiale proveniente dal fondo della Fondazione Franco Fossati, sarà possibile ammirare una selezione di tavole originali di grandi autori del fumetto italiano: da Sergio Toppi a Dino Battaglia, il Medioevo ha saputo ispirare anche tantissimi autori umoristici, tra cui Luciano Bottaro, Magnus e Giovanni RomaniniJohnny Hart e Brant Parker.

Tante le tematiche toccate: dai miti del Sacro Graal e di Re Artù alle Crociate, dal viaggio di Marco Polo a personaggi amati come Robin Hood. Oltre a tavole a fumetti, in mostra anche manifesti e locandine dei film che più hanno raccontato il Medioevo, come “Excalibur”, “Il nome della rosa”, “Ivanhoe” e “Il principe coraggioso”. Proprio quest’ultimo è l’adattamento cinematografico del fumetto statunitense forse più famoso ambientato nel Medioevo, il Principe Valiant, in mostra con una preziosa vignetta originale.

Saranno inoltre esposte riproduzioni di armi e armature medievali prestate da La Compagnia dei Viaggiatori in Arme, castelli realizzati in LEGO (grazie alla collaborazione di BrianzaLug e ItLUG) e un drago realizzato dall’Associazione La Fortezza.

 

Maggiori informazioni nel comunicato stampa della mostra.

BIGLIETTO intero: 7 euro; ridotto: 4 euro; convenzionato: 5 euro.

ORARIO ESTIVO (dal 9 aprile): da martedì a venerdì, ore 15:00-19:00; sabato e domenica, ore 15:00-20:00; lunedì chiuso.

 

Apertura straordinaria domenica 1° maggio; chiusura straordinaria domenica 17 aprile.